Home | Chi Siamo | La nostra Storia | Il Comitato | Le Società Operaie Cattoliche| Diventare Soci |Costituire una Società| Comunicati Stampa| Nel Mondo e nella Chiesa

Menu principale
Home
Contatti
Eventi
Liturgia Settimanale
Links Amici
Meteo
Documenti
Voce della Presidenza
Modulistica
Dottrina sociale
Convenzioni
L'angolo del Legale
Libri
Galleria Fotografica
Periodico Ufficiale
Calendario Eventi
« < Maggio 2018 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2
Immagini
Pellegrinaggio N.S. della Guardia 2017
Pellegrinaggio N.S. della Guardia 2017
Archivio
Dettagli per FORUM DEL MONDO DEL LAVORO - Intervento del Cardinale Bagnasco
ProprietàValore
NomeFORUM DEL MONDO DEL LAVORO - Intervento del Cardinale Bagnasco
Descrizione

Bene comune, di terra e di cielo

“Il punto sorgivo della presenza sociale e civile dei cattolici: il primato della vita spirituale, quel guardare fermamente al volto di Cristo”, senza il quale “i cristiani sarebbero omologati alla cultura dominante e a interessi particolari”.
Lunedì 17 ottobre, a Todi, invitato dal Forum del mondo del lavoro, il card. Angelo Bagnasco - Arcivescovo di Genova e Presidente della CEI - ribadisce che “la Chiesa non cerca privilegi, né vuole intervenire in ambiti estranei alla sua missione, ma deve poter esercitare liberamente questa sua missione”. I cristiani, infatti, “sono diventati nella società civile massa critica, capace di visione e di reti virtuose, per contribuire al bene comune che è composto di “terra” e di “cielo”.
“La sensibilità e la presenza costante della Chiesa sul versante dell’etica sociale è sotto gli occhi di tutti” ha evidenziato il Cardinale Presidente, facendo riferimento “ai grandi problemi del lavoro, dell’economia, della politica, della solidarietà e della pace: problemi che oggi attanagliano pesantemente persone, famiglie e collettività, specialmente i giovani”.
“La giusta preoccupazione verso questi temi – ha aggiunto – non deve però far perdere di vista la posta in gioco che è forse meno evidente, ma che sta alla base di ogni altra sfida: una specie di metamorfosi antropologica”.
E ha spiegato: “Senza un reale rispetto di questi valori primi, che costituiscono l’etica della vita, è illusorio pensare ad un’etica sociale che vorrebbe promuovere l’uomo ma in realtà lo abbandona nei momenti di maggiore fragilità. Ecco perché nel “corpus” del bene comune non vi è un groviglio di equivalenze valoriali da scegliere a piacimento, ma esiste un ordine e una gerarchia costitutiva”.
“Il bene – ha concluso il Presidente della CEI – è possibile solo nella verità e nella verità intera”.

Nome del fileTodi.pdf
Dimensioni del file60.75 kB
Tipo di filepdf (Mime Type: application/pdf)
CreatoreRiccardo
Creato il: 20/10/2011 15:30
VisitatoriTutti
Mantenuto daEditore
Hits757 Hits
Ultima modifica il 20/10/2011 15:52
Homepage
CRC Checksum
MD5 Checksum
Amministratore
Pannello Admin
martedì 22 maggio 2018
Dove Siamo
Cartina
Come Raggiungerci
Parti da:


Arrivi in Vico Falamonica
FOCL
Server Mail

Ultima Ora

Partner
Copyright 2009 FOCL - All Rights Reserved. Cod.Fiscale 80048590105 Design by kingofline.com